Recalcati si confessa  L’intevista oggi sul giornale
Como l'ex allenatore della Pallacanestro Cantù Charlie Recalcati in redazione a La Provincia (Foto by Andrea Butti)

Recalcati si confessa

L’intevista oggi sul giornale

«Non sono qui a distribuire colpe. In questa storia può darsi che ne abbia avute anche io, nel non adattarmi alla situazione. Non so. Certo è un peccato»

Non vuole infierire. Non è nel suo stile. E poi c’è sempre in ballo l’amore per la Pallacanestro Cantù: a che pro sollevare altro polverone attorno alla società? Così Charlie Recalcati (72 anni), seduto alla scrivania della nostra redazione per raccontare l’addio amaro al suo amore cestistico (risoluzione consensuale), resta un uomo calmo e (parole sue) “sereno”. Seppure dispiaciuto, tremendamente dispiaciuto, per non aver potuto sfruttare sino in fondo la nuova chance di allenare la sua Cantù.

«Non sono qui a distribuire colpe. In questa storia può darsi che ne abbia avute anche io, nel non adattarmi alla situazione. Non so. Certo è un peccato». Il resto dell’intervista sul quotidiano di oggi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (2) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
Molteni Massimo scrive: 03-08-2017 - 21:29h
Charlie hai fatto bene a sbattere la porta, anzi, sei stato fin troppo elegante! A Cantù o si è disillusi come me o si fa finta di non vedere... società data in mano a ragazzini nelle rpime file, e dietro il vuoto, solo arroganza...
Roberto Gianelli scrive: 03-08-2017 - 14:08h
Parte dell' ingaggio di Recalcati è stato addirittura pagato dai soci di minoranza... . Dmitry Gerasimenko magnate dell' acciaio... senza più ( da oltre 5 mesi) l' acciaieria di cui era proprietario in qualità di PRESTANOME/PARAFULMINE... . La barca fa acqua, qualcuno già (...) si è accorto, qualcun altro, vuoi per ignoranza/superficialità ( costruisce il palazzetto..., o senza di lui saremmo nelle serie minori...) o perchè fa comodo, fa finta di niente, facendo credere che le cose stiano andando come devono andare. In un futuro non molto lontano costoro dovranno dare molte spiegazioni a chi si è fidato ciecamente di loro!