Smottamenti nella notte   Chiusa strada di montagna
Disagi contenuti, ma lo smottamento di sabato notte sulla strada della Decauville fa una certa impressione

Smottamenti nella notte

Chiusa strada di montagna

Valdidentro, a causare le due frane la pioggia scesa tra sabato e domenica

Fatto brillare un masso sopra Sant’Antonio che risultava essere pericoloso

Disagi contenuti e lavori in corso, lungo la strada della Decauville, in Valdidentro. La forte pioggia caduta nella nottata tra sabato e domenica ha causato due smottamenti lungo la strada di montagna che collega l’abitato di Arnoga alla strada di Cancano “passando” sopra l’abitato di Isolaccia.

Un percorso sterrato, utilizzato da escursionisti, dai proprietari delle baite in quota e dai bikers che proprio sabato, durante l’Alta Valtellina Bike Marathon, avevano oltrepassato anche quella zona. «Una frana ha interessato – ha spiegato il consigliere comunale con delega all’ambiente Reman Sosio – la zona sopra l’abitato di Sant’Antonio che, tre anni fa, era stata interessata da un altro smottamento. L’altra, invece, è scesa nei pressi del “Vallone della 13”».

Immediati i sopralluoghi e repentine le prime opere di messa in sicurezza: «Oggi verso le 15 (ieri per chi legge nda) –ha spiegato il consigliere Sosio – è stato fatto brillare un masso sopra Sant’Antonio che risultava essere potenzialmente pericoloso. Domani (oggi) continueranno i lavori per poi valutare quando consentire la riapertura della strada».

Il percorso interessato dal provvedimento di chiusura riguarda la strada della Decauville nel tratto compreso tra l’imbocco iniziale per i tornanti di Cancano (che sono percorribili) e l’incrocio con la strada che, salendo da Sant’Antonio, prosegue verso la Val Vezzola.

Oltre ai lavori repentini, immediata anche la comunicazione della situazione da parte dell’amministrazione comunale che ha voluto così scongiurare eventuali disagi ai bikers alcuni dei quali, reduci dalla splendida gara di sabato, avrebbero ancora voluto provare l’emozione di quel percorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare